Se l’obiettivo è quello di esportare negli USA, i macchinari devono rispettare le rigide normative FDA e USDA: washdown è la parola giusta.
Storci pone molta attenzione a questi aspetti; gli impianti sono concepiti in modo tale da permettere una pulizia manuale regolare e costante, i materiali costruttivi sono in grado di resistere all’aggressione degli agenti chimici e/o del vapore usato durante le sanificazioni.
Washdown significa lavare con soluzioni detergenti le superfici a contatto con gli alimenti, principalmente con le alte pressioni mediante idropulitrici, dall’alto verso il basso. Per questo tutti i macchinari , gli organi meccanici ed elettrici della serie Storci “WD” sono progettati per resistere sia alle alte pressioni che, contemporaneamente, all’acqua e a diversi composti chimici.
Storci “WD” offre i migliori investimenti in automazione e qualità costruttiva per garantire al meglio la prevenzione contro la vendita di alimenti contaminati; inoltre, oltre a guadagnarci in sicurezza si estende la durabilità dei prodotti con un maggiore accesso a mercati più distanti, come nel caso degli Stati Uniti.
Per maggiori info vai su: www.storci.com/pdf/news/storcicom/ita/storcicom7ITA.pdf (PAGINA 2)

 

Hai domande?